GIUBILEO IN MUSICA, L’ETOILE DELL’OPERA DI ROMA SI ESIBISCE IN VATICANO Sulle note composte da mons. Frisina, i ballerini omaggiano Papa Francesco

477
giubileo

Gaia Straccamore, étoile del Teatro dell’Opera di Roma, affiancata dalla scuola di Danza dello stesso teatro, si è esibita nell’Aula Paolo VI, in Vaticano, per uno degli eventi conclusivi dell’Anno della Vita Consacrata, indetto da Papa Francesco il 29 novembre 2013. Cogliendo anche l’occasione del Giubileo della Misericordia, Marco Frisina, musicista e direttore del Coro della Diocesi di Roma, ha composto l’Oratorio Sacro dedicato proprio alla tematica del sacerdozio. Un evento che si fonda sull’integrazione di più linguaggi scenici: musica, teatro e coreografia.

Sul palco anche Damiano Mongelli, partner artistico della Straccamore. Diretta da Laura Comi, la danza in quattro quadri itineranti, è coreografata di Manuel Piccini, primo ballerino del Teatro dell’Opera di Roma. Il sovrintendente Carlo Fuortes ha dichiarato: “E’ un grande onore per il Teatro della Capitale partecipare a questo evento. Esserci per noi, come per i concerti in occasione del giubileo della misericordia, è un segno di attenzione a sostegno delle attività vitali e culturali che stanno costellando questo Anno Santo”.

Pieno sostegno arriva anche dalla direttrice del ballo Eleonora Abbagnato: “Affidare al nostro primo ballerino Manuel la realizzazione di una coreografia in un contesto così significativo è per me un passo decisivo per la crescita dei nostri artisti.La presenza della nostra étoile impreziosisce il tutto, e quella degli allievi della Scuola di Danza dona gioia a questa straordinaria esperienza in Vaticano”. Per tutto lo staff del tempio della musica capitolina è stat un momento di arricchimento artistico.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS