RENZI IN NIGERIA A COLLOQUIO CON BUHARI: “DISTRUGGEREMO IL TERRORISMO” Il premier ha incontrato il presidente africano ad Abuja. "L'Italia sarà un ponte" con il Continente Nero

518
renzi nigeria

“Voglio esprimere tutta la nostra amicizia per i tragici eventi di ieri. Distruggeremo i terrorismi con determinazione perché i nostri valori, le nostre idee sono troppo profonde per essere bloccate da queste persone”. Lo ha detto Matteo Renzi al termine dell’incontro di Abuja con il presidente nigeriano Muhammadu Buhari, sui il premier ha assicurato il pieno sostegno nella “lotta al terrorismo”. Parole quelle del presidente del Consiglio che seguono la strage di Boko Haram nel nord del Paese, nella quale sono morte 86 persone.

Secondo Renzi l’Italia più essere un ponte “con l’Africa per ragioni geografiche e politiche”. Per troppo tempo il nostro Paese, ha aggiunto, si è dimenticato del Continente nero. Ma ora occorre”impegnarsi per rafforzare la leadership nigeriana nella lotta al terrorismo e alla corruzione”.

Dopo il colloquio con Renzi, Buhari ha detto che Eni in Nigeria ha avuto un ruolo importante nello sviluppo delle risorse petrolifere. “Abbiamo discusso soprattutto di società come Eni, che è presente in Nigeria da oltre 40 anni, e del ruolo che ha giocato nella ricerca e nello sviluppo delle nostre risorse petrolifere”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS