POZZUOLI, DA’ FUOCO ALLA COMPAGNA INCINTA E FUGGE: LEI E’ GRAVISSIMA, SALVA LA BIMBA Tutto sarebbe accaduto al culmine di una violentissima lite: l'uomo avrebbe cosparso di alcol la donna, incinta all'ottavo mese, e poi provocato le fiamme

325

Ha dato fuoco alla sua compagna incinta di otto mesi al culmine di violentissima lite. Poi è fuggito in auto, ma ha avuto in incidente ed è così che le forze dell’ordine sono riuscite a fermarlo. E’ accaduto a Pozzuoli, dove i due risiedevano. Dopo il litigio, l’uomo di 40 anni, ha afferrato una bottiglia di alcol, con il quale ha cosparso la sua compagna e poi ha provocato le fiamme. La donna è stata soccorsa da un passante e trasportata dal 118 all’ospedale santa Maria delle grazie di Pozzuoli, da dove è stata trasferita al reparto grandi ustionati dell’ospedale Cardarelli di Napoli.

Qui la donna – che ha ustioni sul 40% del corpo (al volto, al collo, alle spalle e all’addome) – è stata sottoposta ad un cesareo d’urgenza ed ora è in prognosi riservata. La neonata, che pesa poco più di due chilogrammi, è ricoverata in terapia intensiva neonatale, ma le sue condizioni sembrerebbero buone.

L’uomo è stato arresto a Formia (Latina) dove ha avuto un incidente stradale mentre era in fuga. Ai carabinieri che lo hanno soccorso mentre era in evidente stato di choc, ha confessato l’accaduto, anche se in un primo momento non voleva dire il suo nome. Ora all’uomo, che era già noto alle forze dell’ordine per reati legati al mondo della droga, è contestato il reato di tentato omicidio.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS