GLI USA ACCUSANO LA NORD COREA: “TESTATA UNA BOMBA A IDROGENO” Proprio a tale proposito il segretario di Stato americano John Kerry ha avuto un colloquio telefonico con il ministro degli Esteri della Corea del Sud

398
corea del nord

Anche se fino ad ora la Casa Bianca si era mostrata molto scettica sulla veridicità del test nucleare annunciato nelle scorse settimane dal governo di Pyongyang, ora alcuni esperti sembrano fare marcia indietro e, come riferito dalla Cnn che cita alcuni funzionari americani, è probabile che la Corea del nord abbia testato una bomba all’idrogeno all’inizio del mese di gennaio. Secondo le fonti americane, potrebbe essere stato un fallito test di alcuni tipi di componenti associati alla bomba H, forse un detonatore.

Ora i funzionari del Pentagono e nuove immagini satellitari suggeriscono che la Corea del nord si sta preparando a lanciare un razzo o un missile, a tre settimane dal quarto test nucleare condotto da Pyongyang e presentato come un esperimento legato alla bomba H. Le fonti hanno riferito all’agenzia Ap che c’è stata attività in un sito per i test di missili balistici che è coerente con i precedenti test, ma non hanno fornito ulteriori dettagli. Ieri anche fonti del governo giapponese, sempre sulla base di immagini satellitari, avevano parlato di preparativi in corso da parte di Pyongyang per il lancio di un missile balistico a lungo raggio dalla base nordoccidentale di Tongchang-ri.

Proprio a tale proposito il segretario di Stato americano John Kerry ha avuto un colloquio telefonico con il ministro degli Esteri della Corea del Sud, secondo quanto si legge in un comunicato del dicastero sudcoreano, citato dall’agenzia Bloomber. I due leader si sono detti d’accordo sulla necessità che i due paesi si preparino a nuove provocazioni da parte della Corea del Nord, incluso il lancio di un missile a lungo raggio. Gli Stati Uniti e la Corea del Sud si sono inoltre detti d’accordo sulla necessità di intensificare gli sforzi per una risoluzione del Consiglio di sicurezza dell’Onu. Inoltre il segretario di Stato Kerry, ha comunicato l’appoggio degli Stati Uniti a Seul, un impegno che Obama aveva già ribadito immediatamente dopo la notizia del test nucleare effettuato da Pyongyang.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS