DONALD TRUMP ATTACCA IL VECCHIO CONTINENTE: “BRUXELLES? UN BUCO INFERNALE” Il candidato repubblicano alle presidenziali 2016 ha anche aspramente criticato la politica europea in tema di immigrazione

569
donald trump

Ancora una volta, le dichiarazioni di Donald Trump hanno suscitato molte polemiche, questa volta lontano dagli Stati Uniti, ma dall’Europa che è stata duramente criticata dal miliardario americano. Questa volta il candidato repubblicano alle presidenziali 2016 ha criticato duramente la città di Bruxelles, definendola un “buco infernale”, scatenando sui social la reazioni dei cittadini della capitale belga. Inoltre, nel corso di un’intervista, il re del mattone newyorkese ha attaccato la mancanza di integrazione nelle città del Vecchio Continente e, più in generale la politica europea in tema di immigrazione.

“Io sono stato a Bruxelles molto tempo fa, venti anni fa ed era una città così bella… Ora è come vivere in un’inferno”, afferma Trump, che in particolare sottolinea la mancanza di integrazione con la popolazione musulmana, per poi subito dopo tornare sulla sua proposta di vietare l’ingresso ai mussulmani negli Stati Uniti, facendo il paragone con l’Europa, dove secondo il suo parere le regole della legge islamica stanno prendendo sempre più piede: “Vai a Bruxelles, vai a Parigi, c’è qualcosa che sta accadendo e non è un qualcosa di buono”.

Le dure critiche di Trump alla città di Bruxelles hanno scatenato la reazione dei cittadini della capitale belga che hanno letteralmente inondato i social, soprattutto Twitter con post contenenti pittoresche immagini della loro città, corredate dall’hashtag #hellhole, ossia posto infernale.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS