IRAQ, IL KURDISTAN CERCA L’INDIPENDENZA: BARZANI PROPONE UN REFERENDUM Nelle intenzioni delle autorità locali i cittadini dovrebbero votare prima delle prossime presidenziali americane

316
barzani

Il Kurdistan iracheno cerca l’indipendenza. Le autorità locali hanno, infatti, vogliono indire un referendum per rendersi autonomi da Baghdad dopo che i peshmerga hanno preso il controllo di alcuni territori del Nord abbandonati dall’esercito governativo a seguito dell’avanzata dell’Isis. Il presidente curdo Masud Barzani avrebbe prospettato ai politici locali la possibilità di votare prima delle prossime elezioni presidenziali americane, previste per novembre.

La stampa curda ha riferito che il primo ministro della regione autonoma, Nichervan Barzani, ha informato del progetto rappresentanti dell’Unione europea in Iraq e nella regione, assicurando che “ogni decisione presa dal popolo sarà discussa con Baghdad in un dialogo pacifico”. Dallo scorso anno, in seguito alla ritirata dell’esercito iracheno, i Peshmerga curdi sono rimasti soli in prima linea contro le forze dello Stato islamico nel Nord dell’Iraq e si sono così impadroniti di territori fino ad allora contesi tra le comunità curda e araba, in particolare nella provincia di Kirkuk, ricca di petrolio.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS