SFRUTTAMENTO DELLA PROSTITUZIONE, SGOMINATA BANDA DI ALBANESI: 19 ARRESTI A MILANO L'operazione è stata svolta in collaborazione con le forze dell'ordine albanesi

506
PROSTITUZIONE

Milano, Monza e Rimini sono le tre città interessate dalla vasta operazione compiuta dai carabinieri contro lo sfruttamento della prostituzione. Il blitz effettuato dagli uomini dell’Arma ha portato allo smantellamento di una banda di criminali di origini albanesi dedita allo sfruttamento delle giovani donne, provenienti per la maggior parte dall’Europa dell’est. L’operazione è stata svolta in collaborazione con le forze dell’ordine albanesi e hanno portato all’esecuzione di una misura cautelare nei confronti di 19 cittadini albanesi, accusati di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione e di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

“L’attività investigativa – hanno spiegato i carabinieri – ha consentito di ricostruire, per il periodo compreso tra il settembre 2014 e giugno 2015, le condotte criminose degli indagati che ‘controllavano’ la prostituzione ‘da strada’ di giovani donne costrette, in alcuni casi anche con gravi minacce, ad esercitare il meretricio in alcune zone della città di Milano (Stazione centrale, corso Lodi) o in comuni dell’Hinterland (Trezzano sul Naviglio e Paullo).

L’operazione di oggi, chiamata “Tempesta 4”, è parte integrante di un’articolata e complessa manovra, condotta dal Nucleo investigativo dei carabinieri di Milano, che dall’autunno del 2011, ha consentito di di smantellare più di una banda di criminali responsabili – a Milano e nella provincia – di reati legati allo sfruttamento di ragazze originarie dell’Europa dell’Est.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS