USA, SPARATORIA IN UN NEGOZIO DI ARMI: 2 MORTI Le vittime sono padre e figlio proprietari dell'attività

546
ARMI

Ancora una volta il libero uso delle armi negli Stati Uniti ha provocato delle vittime. Questa a volta a perdere la vita sono padre e figlio, 44 e 17 anni, proprietari di un negozio specializzato nella vendita delle armi da fuoco. I due, residente nel Mississippi sono stati uccisi a colpi di pistola. Secondo quanto emerge dalle indagini della polizia, il duplice omicidio sarebbe avvenuto in seguito ad una lite. A far scattare la scintilla sarebbe stato il ritardo nella riparazione delle armi lasciate al negozio e la richiesta di 25 dollari come pagamento nonostante il ritardo. Ad aprire il fuoco i proprietari delle armi, padre e figlio anche loro, di 54 e 29 anni che sono rimasti feriti durante la sparatoria e ora sono ricoverati in ospedale in prognosi riservata.

Si tratta dell’ennesimo caso di omicidio legato alla libera vendita delle armi, tema contro il quale il presidente degli stati Uniti, Barack Obama, sta lottando da diverso tempo. In più di un’occasione il capo di stato ha chiesto al Congresso di emanare una legge che riduca la libertà di acquisto di armi da fuoco, ma ancora non si è trovata una soluzione.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS