ASSE MOSCA-DAMASCO, LAVROV: “ABBIAMO CAMBIATO IL CORSO DEGLI EVENTI” Il ministro degli Esteri russo: "Ci siamo assunti la responsabilità per lo stato della situazione internazionale"

379
lavrov

“La Russia non solo ha difeso il suo interesse nazionale in Siria ma si è assunta la sua responsabilità per lo stato della situazione internazionale”. Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov durante la conferenza stampa di inizio anno. “Abbiamo favorito la formazione di una larga coalizione anti terrorismo e le nostre azioni hanno ristretto l’area sotto il controllo dei terroristi in Siria”.

L’intervento della Russia in Siria, ha sottolineato, “ha cambiato il corso degli eventi”. “Dobbiamo anche pensare alla riabilitazione economica dei paesi dopo la sconfitta dei terroristi e contrattaccare l’ideologia dei jihadisti”, ha aggiunto.

L’inviato dell’Onu in Siria Staffan de Mistura deve decidere se portare i curdi all’interno del processo politico, Mosca non porrà il “veto” su questa decisione, ha proseguito Lavrov, sottolineando però che Mosca considera un “errore” escludere i curdi dal processo politico. Quanto al presidente Assad, Mosca non gli ha mai chiesto di dimettersi né gli ha mai offerto asilo, ha precisato il ministro russo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS