CINQUEMILA TIFOSI DI CALCIO IN PELLEGRINAGGIO AL SANTUARIO DI JASNA GORA Un salesiano è riuscito a organizzare il viaggio di alcuni appassionati verso uno dei più conosciuti luoghi sacri polacchi

396

Il salesiano don Jaroslaw Wasowicz, sacerdote Polacco conosciuto come “il cappellano degli ultras”, ha accompagnato in pellegrinaggio al Santuario di Jasna Gora ben 5 mila tifosi di calcio, di quelli più agguerriti.

Per il suo lavoro, teso a promuovere atteggiamenti patriottici tra gli ambienti dei tifosi, l’Associazione “Civitas Christiana” lo ha insignito del premio in memoria di Boleslaw Domanski, primo apostolo della congregazione di Don Bosco sul territorio polacco.

Don Wasowicz, scrittore e pubblicista, profondo conoscitore della storia dei movimenti anticomunisti in Polonia, si è sempre battuto per una tifoseria più vicina agli insegnamenti cristiani e cattolici ed è convinto che “anche gli ultras più agguerriti siano sensibili nei confronti dei valori positivi che scaturiscono dal Vangeli”.

Lo stesso salesiano è tifoso del Lechia Gdansk, squadra attualmente posizionata a 10° posto, famosa in Polonia per la sua tifoseria agguerrita e per avere nella sua rosa di giocatori ben 3 calciatori della nazionale polacca: Sebastian Mila, Jakub Wawrzyniak e Slawomir Peszko.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS