FRANCESCHINI: MUSEI APERTI PIÙ A LUNGO E RISORSE UMANE SFRUTTATE MEGLIO Il ministro della Cultura ha dichiarato che intende modificare l'orario di apertura dei musei, rendendolo più flessibile e dirottando il personale dove più serve

441
musei

I musei italiani potranno restare aperti più a lungo: il ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini, ha infatti annunciato che nei prossimi giorni firmerà “un decreto che lascia ai direttori la possibilità di allungare l’orario”.

“Sto cambiando le regole e le cambierò facendo in modo che l’orario dei musei sia flessibile – ha affermato il ministro intervistato da Radio Anch’Io – perché non ha senso che un museo piccolino con 4mila visitatori all’anno sia aperto dalle 8 di mattina alle 8 di sera. E vorrei prendere un custode da quel museo e metterlo dove c’è bisogno”.

Franceschini, però, ha ammesso che i vincoli europei fanno rallentare e a volte ostacolano l’autonomia di decisione rispetto a quanto accadeva nel periodo della Prima Repubblica. “Paragonare le risorse di oggi a quelle della Prima Repubblica vuol dire un po’ imbrogliare gli ascoltatori – ha detto il ministro  – siamo dentro una stagione di regole, di vincoli di bilancio in cui non si può fare debito allegramente.” Tuttavia, ha spiegato Franceschini, c’è stata un’inversione di tendenza – dimostrata dai dati record sulle visite ai musei italiani – e questa, ha specificato, è una battaglia in cui crede tutto il governo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS