ACCORDO SUL NUCLEARE: IL GIAPPONE REVOCA LE SANZIONI ALL’IRAN L'annuncio è arrivato dopo che l'agenzia internazionale per l'energia atomica ha confermato che Teheran ha avviato le misure promesse nell'intesa appena raggiunta

452
giappone

Sulla scia delle grandi potenze mondiali, anche il Giappone ha deciso di togliere le sanzioni applicate all’Iran. Dopo la che l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea) ha confermato che Teheran ha avviato le misure promesse nell’accordo appena raggiunto, il ministro degli esteri del Giappone, Fumio Kishida, ha annunciato la decisione di Tokyo di sospendere le sanzioni. A dare l’annuncio, come riportato dai media internazionali, è il capo di gabinetto giapponese Yoshide Suga.

Inoltre il ministro ha dichiarato che il Giappone vorrebbe sviluppare ulteriormente i suoi rapporti con Teheran e a breve verrà firmato un patto sugli investimenti tra i due Paesi. La mossa del governo giapponese segue quelle di alcuni Paesi europei e degli Stati Uniti che hanno sollevato parte delle loro sanzioni economiche.

Ciò ha dato il via ad una corsa fra le compagnie internazionali per iniziare a impostare i futuri contratti al fine di sfruttare le potenzialità dell’economia iraniana. Fra i primi effetti della cancellazione delle sanzioni vi è il rientro dei capitali legati al settore energetico congelati all’estero, la riconnessione degli istituti di credito nel sistema per i pagamenti della Società per le telecomunicazioni finanziarie interbancarie mondiali (Swift) e la ripresa dei trasporti marittimi.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS