L’ISIS MOSTRA I VOLTI DEI KILLER DI PARIGI Nella foto sono scritti anche i nomi, o meglio i soprannomi degli attentatori che ne indicano la provenienza: tre belgi, tre francesi e due iracheni

414
isis

Sullo sfondo Parigi e la Tour Eiffel che svetta verso il cielo. In primo piano le foto di nove uomini in tuta mimetica e con le armi in mano: sono i nove jihadisti che facevano parte del commando che la notte del 13 novembre hanno messo in ginocchio la capitale francese, compiendo vari attacchi e causando la morte di 130 persone. Nell’immagine spicca l’assenza di Abdeslam Salah, il super ricercato che fino ad ora è sempre riuscito a sfuggire alle forze dell’ordine e che sarebbe anche stato rinnegato dallo stesso stato islamico, in quanto ha rifiutato di “offrire” la propria vita per la jihad.

Nella foto sono indicati anche i nomi dei jihadisti, o meglio i soprannomi che indicano il Paese di origine: tre belgi, tre francesi e due iracheni. L’immagine, realizzata come una sorta di collage e comparsa nell’ultimo numero di “Dabiq” – la rivista del sedicente Stato Islamico. La notizia è stata diffusa dal Site, il sito che si occupa di monitorare le attività dell’Isis. A corredare il tutto una scritta: “Just Terror”, “solo terrore”. E un inquietante auspicio: “Che Parigi serva di lezione a quei Paesi che desiderano fare attenzione”.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS