UDIENZA GENERALE, BERGOGLIO: “NESSUNO E’ ESCLUSO DALLA MISERICORDIA DI DIO” Nel consueto appuntamento del mercoledì Papa Francesco ha affrontato il tema dell'unità dei cristiani partendo dal primo sacramento

487
  • English

L’unità dei cristiani è stato il tema centrale dell’odierna udienza generale di Papa Francesco, tenutasi nell’aula Paolo VI.

L’argomento è stato affrontato partendo dal tema della settimana “Chiamati per annunziare a tutti le opere meravigliose di Dio”, tratto della Prima Lettera di san Pietro. “La Prima Lettera di Pietro – dice Papa Francesco – è rivolta alla prima generazione di cristiani per renderli consapevoli del dono ricevuto col Battesimo e delle esigenze che esso comporta. Anche noi, in questa Settimana di Preghiera, siamo invitati a riscoprire tutto questo, e a farlo insieme, andando al di là delle nostre divisioni”.

Secondo il Santo Padre siamo tutti peccatori e tutti abbiamo bisogno di essere salvati. Condividendo un solo Battesimo, noi cristiani siamo uniti in modo indissolubile, poiché condividiamo l’esperienza di essere salvati dalle tenebre e di essere chiamati all’incontro con Dio. Quindi, ripartire dal Battessimo vuol dire ritrovare la misericordia e “nessuno è escluso dalla misericordia di Dio”, afferma il Papa.

Secondo Bergoglio la misericordia di Dio è più forte di tutte le divisioni e tutti i cristiani, che siano ortodossi, cattolici o protestanti, hanno una missione comune: trasmettere la misericordia ricevuta agli altri.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS