L’IRAN ABBRACCIA BERGOGLIO: “E’ DI ESTREMA IMPORTANZA PER NOI” In un Forum all'Ansa l'ambasciatore Mozaffari ha parlato dell'incontro tra Rohani e il Papa del prossimo 26 gennaio

457

Bergoglio e il Vaticano sono per l’Iran di una “importanza estrema”, i rapporti tra Repubblica islamica e Vaticano sono sempre stati “ottimi” e ci sono “continui scambi di delegazioni”. Lo ha sottolineato l’ambasciatore iraniano a Roma Jahanbakhsh Mozaffari, in un forum all’Ansa con il direttore Luigi Contu, a proposito dell’incontro tra il presidente Rohani e Francesco, che avverrà il 26 gennaio nell’ambito della visita a Roma del capo di Stato iraniano.

Per l’ambasciatore, l’Italia rappresenta per l’Iran “la finestra” sull’Europa ed è in “una posizione privilegiata con Teheran” nell’era del dopo-sanzioni economiche. Mozaffari ha sottolineato come non “sia un caso che la prima tappa del viaggio europeo del presidente Hassan Rohani sia nella capitale italiana”, dove si fermerà il 25 e il 26 gennaio.

“Sono convinto che sentiremo buone notizie per quanto riguarda il ritorno dell’Eni in Iran” – ha proseguito – ricordando che la compagnia italiana “ha una posizione di privilegio in Iran perché non ha lasciato il Paese prima di aver adempiuto a tutti i suoi obblighi e i rapporti non sono stati interrotti” neanche durante le sanzioni. L’ambasciatore ha parlato di nuove condizioni e nuovi contratti per i big del petrolio occidentali.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS