CASO QUARTO, CAPUOZZO AI PM: “FICO SAPEVA DEL MIO INTERROGATORIO” Il sindaco ammette di aver subito pressioni dal consigliere De Robbio. "Volevo registrare le intimidazioni"

454
rosa capuozzo

“Ho informato immediatamente l’onorevole Fico del mio interrogatorio e del suo contenuto”. Lo ha detto il sindaco di Quarto, Rosa Capuozzo, rispondendo a una domanda del pm campano Woodcock sulla circostanza se abbia informato il direttorio del M5s del suo interrogatorio su presunte minacce subite da parte del consigliere comunale Giovanni De Robbio, andato in scena lo scorso 24 novembre. Tale dichiarazioni sono contenute nel verbale della testimonianza del 12 gennaio. In quella circostanza Capuozzo aveva rivelato di aver percepito la natura illecita delle pressioni esercitate dall’ex pentastellato De Robbio soltanto durante il terzo incontro con lui, quando fece riferimento a presunti abusi edilizi eseguiti nell’abitazione del sindaco.

Ai giudici Capuozzo ha detto che era sua intenzione registrare le conversazioni con il consigliere facendosi regalare da un parente un mini registratore vocale a forma di penna. “In quel momento – ha affermato – ero determinata a denunciare”. Il terzo episodio al quale si riferisce la Capuozzo avvenne in Consiglio comunale dove ebbe un colloquio con De Robbio e che risale, spiega il sindaco, al 22 o al 23 novembre, prima cioè diessere interrogata in Procura.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS