MORRICONE E SAM SMITH IN LISTA PER LE NOMINATION AGLI OSCAR Pubblicate le nomination per il premio più importante del mondo cinematografico

503

Pubblicate le nomination definitive all’edizione 2016 dei Premi Oscar, la cui serata di gala si terrà a Los Angeles il prossimo 28 febbraio: tra le tante categorie, sono state ufficializzate anche quelle relative all’ambito musicale, dedicate alla miglior canzone originale e alla migliore colonna sonora. Tra i cinque brani scritti appositamente creati per una pellicola, in lizza per la statuetta ci sono “Earned It” da “50 sfumature di grigio”, scritta da The Weeknd, Stephan Moccio, Jason Quenneville, Ahmad Balshe; “The Writing’s On The Wall”, scritta da Sam Smith e Jimmy Napes per “Spectre”, l’ultimo capitolo della saga cinematografico di 007, “Simple Song #3”, scritta da David Lang per il più recente film di Paolo Sorrentino, “Youth”; “Til It Happens To You”, scritta da Lady Gaga e Diane Warren per il documentario “The Hunting Ground”, e “Manta Ray”, scritta da J. Ralph e Antony per “Raging Extinction”.

Nella categoria riguardante la miglior partitura originale, a contendersi il premio saranno Ennio Morricone, per la colonna sonora dell’ultimo film di Quentin Tarantino, “The Hateful Eight”; John Williams, per quella di “Star Wars: The Force Awakens”; Thomas Newman, per quella di “Bridge Of Spies”; Johann Johannsson, per quella di “Sicario”, e Carter Burwell, per quella di “Carol”. Se si vogliono fare delle previsioni basate sulla vincita degli scorsi Golden Globe, spesso individuati come “l’anticamera degli Oscar”, a sperare in una vittoria dovrebbero essere proprio Morricone e Sam Smith, già premiati lo scorso 10 gennaio a Los Angeles nel corso della stessa serata di gala che ha comunque visto tra i protagonisti anche Lady Gaga, alla quale è stato conferito il riconoscimento come “Miglior performance di un’attrice in film tvo mini-serie” per la sua prestazione da attrice in American horror story: hotel”. Tra le altre nomination con una qualche attinenza musicale c’è Nick Hornby, autore di “Altà fedeltà”, nella categoria “Miglior adattamento a sceneggiatura” per “Brooklyn”, film diretto da John Crowley e basato sul romanzo di Colm Tóibín.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS