QUANDO SCALFARI RIVOLUZIONO’ I GIORNALI: 40 ANNI DI REPUBBLICA Il 14 Gennaio 1976 usciva il primo numero del quotidiano del gruppo Espresso. Oggi è il secondo più letto in Italia

498
repubblica

Ha rivoluzionato il giornalismo italiano portando nel nostro Paese il formato tabloid, mandando, di fatto, in soffitta il “lenzuolo” (il vecchio quotidiano organizzato in 9 colonne). E’ stato ed è tuttora il punto di riferimento della sinistra liberal, ma negli anni si è avvicinato e allontanato da comunisti e socialisti. Repubblica, che oggi festeggia il quarantennale dalla prima edizione, è considerato dagli storici l’esperimento editoriale perfetto. Riuscito talmente bene da potersi permettere di lanciare la sfida al Corriere della Sera, principale quotidiano italiano.

Nasce dall’iniziativa di Eugenio Scalfari, già direttore del settimanale l’Espresso, che decide di creare un giornale capace di collocarsi, politicamente, fra la sinistra laica e quella riformista. Un’area in cui, negli anni 70, già orbitavano Paese Sera e l’Unità. Ma Repubblica, chiamata così in omaggio a una piccola testata portoghese che l’anno prima (nel 1973) aveva dato voce alla Rivoluzione dei Garofani, non ha l’obiettivo di entrare in concorrenza con i suoi predecessori, bensì di differenziarsi.

Il primo numero, uscito il 14 gennaio 1974, apre con la notizia dell’incarico a formare un nuovo governo dato dall’allora presidente della Repubblica, Giovanni Leone, al presidente della Dc Aldo Moro. Il formato è a sei colonne, assoluta novità per il panorama italiano, con una prima pagina quasi a “vetrina” (cioè con prevalenza di richiami a pagine interne). Un giornale piccolo e per questo più maneggevole, che può essere conservato in borsa e letto sui mezzi pubblici senza occupare troppo spazio. Il successo è immediato e la crescita di lettori, a parte alcune fasi critiche, costante. Negli anni ’80 raggiunge e sorpassa il Corriere in termini di vendite, soprattutto dopo lo scandalo P2 che vede coinvolti alcuni pezzi grossi di via Solferino. Oggi Repubblica è il secondo quotidiano per lettorato medio in Italia dopo il Corsera e il terzo per diffusione, dopo Corriere e Sole 24 Ore.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS