STUDENTI ITALIANI IN GARA PER IL PROGETTO DI “HYPERLOOP”, IL TRENO DEL FUTURO Un mezzo di trasporto capace di collegare Roma e Milano in soli 35 minuti al costo di 20€

335

Potrebbe avere anche il tricolore italiano il “treno del futuro” al quale sta lavorando Elon Musk, fondatore delle aziende Tesla e Space X. E’ stato, infatti, ideato da sette studenti della Scuola Superiore Sant’Anna e dell’Università di Pisa, il sistema di sospensioni proposto per proteggere dalle vibrazioni i passeggeri del treno Hyperloop. Il loro progetto è stato selezionato fra i 1.200 in corsa per partecipare al “Design Weekend”, la competizione in programma il 29 e 30 gennaio ad Austin, nella quarta maggiore università degli Usa, la Texas A&M University.

L’obiettivo è individuare le idee migliori per realizzare il modello destinato al test dell’Hyperloop, il treno che supera mille chilometri orari, sfrecciando in un cilindro, e capace di collegare in 35 minuti due città come Milano e Roma, al costo di circa 20 euro a passeggero. Il primo test del modello, in scala 1:2, è previsto già quest’estate negli Stati Uniti, in un cilindro lungo poco più di un chilometro e mezzo.

“Il nostro gruppo è stato selezionato fra i 1.200 che hanno presentato i loro progetti da tutto il mondo: siamo molto soddisfatti”, ha detto Emanuele Raffaele, che fa parte del team con Luca Cesaretti, Lorenzo Andrea Parrotta, Tommaso Sartor, Giorgio Valsecchi, Sandro Okutuga e Giulio De Simone. Hanno fra 23 e 26 anni e, forse, potrebbero entrare a far parte del gruppo incaricato dei test, sperimentando le sospensioni che hanno progettato. Ma potrebbero anche trovare dei finanziatori, oppure altri gruppi interessati al loro lavoro.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS