FRANCIA, RAPINATO E UCCISO CONSIGLIERE COMUNALE EBREO Nella giornata di ieri un professore ebreo è stato aggredito a Marsiglia

483
parigi

Un consigliere comunale di Creteil, nella banlieue di Parigi, Alain Ghozland, 73 anni, di religione ebraica, è stato ritrovato ucciso questa mattina in casa. L’abitazione era a soqquadro, l’auto e le carte di credito della vittima sono scomparse. Secondo la polizia, il politico locale – esponente della destra dei Republicains – “è stato violentemente picchiato”.

Anche se la pista privilegiata è quella dell’omicidio a scopo di rapina, l’Ufficio nazionale di vigilanza contro l’antisemitismo (BNCVA) chiede “che siano esplorate tutte le piste, compresa quella islamico-terrorista e quella antisemita”. Gozhland era figlio del fondatore della comunità ebraica di Creteil, Alain Ghozland.

Nella giornata di ieri, sempre in Francia, un professore è stato aggredito da un giovane sostenitore del sedicente Stato Islamico, che ha giustificato le sue azioni dicendo che erano fatte in nome di “Allah” e per “l’Is”. Il procuratore della cittadina francese ha dichiarato che l’aggressore, un ragazzo di 16 anni senza precedenti penali, non soffre di problemi psichiatrici.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS