NUOVA ESECUZIONE IN ARABIA: E’ LA CINQUANTUNESIMA DEL 2016 Giustiziato a Riad un uomo condannato per omicidio. Il 2 gennaio il boia uccise l'iraniano al Nimr

438
pena di morte

Un saudita condannato a morte per omicidio è stato giustiziato oggi a Riad: si tratta della 51esima esecuzione compiuta in Arabia saudita dall’inizio del 2016. Meshari al Anzi era stato ritenuto colpevole dell’uccisione di un connazionale durante un litigio, ha riferito il ministero dell’Interno saudita.

Il 2 gennaio scorso, Riad ha giustiziato 47 persone accusate di “terrorismo”, tra cui l’imam sciita Nimr al Nimr. All’esecuzione ha fatto seguito un attacco all’ambasciata e al consolato saudita in Iran: le relazioni diplomatiche tra i due paesi sono state interrotte. Numerosi governi sunniti della regione hanno inoltre tagliato o ridotto i loro rapporti diplomatici con Teheran.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS