IL PAKISTAN: “AL FIANCO DELL’ARABIA SE VERRA’ VIOLATA LA SUA INTEGRITA’ TERRITORIALE” Messaggio indiretto all'Iran da parte del premier Sharif. La Cina prova a chetare gli animi: "Servono calma e moderazione"

410
sharif

Il Pakistan sarà al fianco dell’Arabia Saudita se l’Iran dovesse violarne l’integrità territoriale. Lo ha dichiarato ieri il primo ministro pachistano Nawaz Sharif, al termine di un incontro ad Islamabad con il vicepremier e ministro degli Esteri saudita Muhammad Bin Salman. In un comunicato stampa diffuso ieri sera dall’ufficio del premier pachistano, riferisce la tv DawnNews, il Pakistan si è rallegrato per l’iniziativa saudita di costituire una coalizione di Nazioni islamiche con visione comune per contrastare il terrorismo.

Senza evocare direttamente le tensioni esistenti attualmente nelle relazioni irano-saudite, la questione della integrità territoriale della monarchia del Golfo e’ stata sollevata anche in un incontro del principe Muhammad bin Sultan con il comandante dell’esercito pachistano, generale Raheel Sharif. Durante il colloqui, l’alto ufficiale ha ribadito che qualsiasi minaccia all’integrità territoriale dell’Arabia Saudita comporterà una “decisa risposta” da parte del Pakistan.

Intanto la Cina è scesa in campo per chiedere “calma e moderazione” ad Arabia saudita e Iran, in piena crisi diplomatica dopo l’esecuzione dell’imam sciita Nimr al Nimr e gli attacchi all’ambasciata e al consolato saudita nella Repubblica islamica. Pechino ha inviato un proprio rappresentante a Riad e Teheran, il vice ministro degli Esteri Zhang Ming, per sollecitare una soluzione della disputa attraverso il dialogo.
In Arabia saudita, si legge in un comunicato del ministero degli Esteri cinese, Zhang Ming ha espresso la speranza che Riad e Teheran possano compiere sforzi congiunti per risolvere la situazione in maniera distensiva. Un appello ribadito anche nella capitale iraniana, da dove il vice ministro cinese ha chiesto a tutte le parti coinvolte di lavorare insieme per salvaguardare la pace e la stabilità regionale.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS