IL MONDO DELLA MUSICA DICE ADDIO AL DUCA BIANCO: DAVID BOWIE SI E’ SPENTO A 69 ANNI L'annuncio è stato dato dai familiari sull'account twitter ufficiale dell'artista

415

Il Duca Bianco non c’è più. Il mondo del Rock ha perso la sua stella nera (come il titolo del suo ultimo album) più brillante. David Bowie, 69 anni compiuti l’8 gennaio scorso, si è spento nel calore di casa sua dopo un anno e mezzo di lotta contro un tumore maligno. L’annuncio è stato dato dai familiari sull’account twitter ufficiale dell’artista. Sul breve post si legge laconicamente: “David è morto oggi pacificamente sostenuto dalla sua famiglia dopo 18 mesi di battaglia contro il cancro”. David Robert Jones (questo il vero nome di Bowie) era nato a Londra l’8 gennaio del 1947.

Poco dopo l’annuncio su Facebook, la notizia è stata confermata anche dal figlio, Duncan Jones, noto anche come Zowie Bowie, con un messaggio accompagnato da una foto di entrambi, quando il bimbo era piccolo: “Davvero addolorato e triste nel dire che è vero. Sarò fuori dalle reti sociali per un po’. Grande affetto a tutti”.

Grande innovatore e capace di sperimentare nuovi territori musicali passando in 50 anni di carriera dal rock al folk, dal glam al pop, l’artista, che di recente era stato visto molto poco in pubblico, è stato una delle figure più celebrate e di successo del secolo appena trascorso. Immediato il tributo del mondo dello spettacolo e della cultura. Anche il premier britannico David Cameron ha voluto dare il suo tributo: “Sono cresciuto ascoltando e guardando il genio pop di David Bowie. E’ stato un maestro della re-invenzione. Una perdita enorme”.

L’8 gennaio, giorno del suo 69esimo compleanno, era uscito il suo ultimo lavoro Blackstar (stella nera). Contemporaneamente, era stato pubblicato anche il nuovo video “Lazarus” in cui il Duca Bianco appariva steso in un letto ospedaliero avvolto in un sudario banco, riprendendo l’immagine evangelica di Lazzaro che, avvolto dalle bende, risorge dalla morte. Già numero uno delle classifiche UK il suo ventisettesimo album da studio è uscito a tre anni dall’ultimo disco The Next Day, rilasciato nel marzo 2013. Due settimane fa lo stesso Bowie aveva annunciato il ritiro “definitivo e irrevocabile” dai palcoscenici che non frequentava dal 2006. La famiglia ha chiesto di “rispettare la sua privacy”. Addio, Duca Bianco. Ti immaginiamo nel paradiso degli artisti finalmente libero, eroe per sempre e non solo per un giorno (come il titolo della tua canzone più famosa), indimenticabile genio musicale.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS