SERIE A, AL MATUSA IL NAPOLI E’ CAMPIONE D’INVERNO L'inter sconfitta dal Sassuolo regala ai partenopei il primato in classifica

476

Un campione d’inverno solitario: il Napoli chiude il girone di andata al primo posto in classifica. I tre punti di Frosinone i partenopei li hanno ottenuti in scioltezza, vincendo 5-1, dominando sul piano fisico. Uno spettacolo esaltante, reso ancora più divertente dalle cinque reti. Basta dare uno sguardo ai dati relativi al possesso di palla per rendersi conto di quanta sia stata netta la supremazia dei ragazzi di Sarri

Una forza straripante che ha piegato la fragile resistenza dei laziali, puniti dalla pessima uscita di Zappino sul calcio d’angolo di Jorginho che ha procurato il primo gol, realizzato da Albiol, che ha spinto il pallone in rete. Il Frosinone ha provato a saltare il centrocampo e le fasce con lanci dalla difesa, ma Donisi e Ciofani sono stati sopraffatti dai difensori napoletani. Prima del rigore, Higuain ha provato un paio di volte a mettere in rete la palla, ma il Frosinone ha prontamente respinto i tentativi.

Poco prima della mezz’ora, il Pipita subisce un fallo in area da Crivello: Tagliavento non ha alcuna esitazione a indicare il dischetto. Alla battuta (30′) va Higuain che realizza così il diciassettesimo gol in campionato. Per lui, poi, ci sarà l’apoteosi nella ripresa, quando realizzerà la quarta rete, la seconda personale che lo stacca in testa alla classifica cannonieri con 18 gol.

Nella ripresa il Napoli ha continuato a dominare, riducendo al minimo l’impegno del Frosinone. Hamsik rende ancora più speciale la sua prestazione al 14′, quando corre verso l’area avversaria e batte Zappino con un sinistro dal limite. Sbaglia Blanchard in uscita dando la possibilità a Gabbiadini di segnare un gol al 26′. E la prodezza finale di Sammarco (36′), è servita solo a rendere meno amaro il pomeriggio del Frosinone. Complice del primato partenopeo, la disfatta dell’Inter che, ironia del destino, ha perso 1-0 contro il Sassuolo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS