CROLLO IN UNA MINIERA NEL NORD-OVEST DELLA CINA: 11 MORTI Altri 38 minatori sono riusciti a mettersi in salvo. Le autorità indagano sull'accaduto

351

Una nuova tragedia nel mondo del lavoro cinese. Infatti 11 minatori sono morti in quanto sono rimasti intrappolati nel crollo di una miniera nella provincia di Shaanxi, nel nord ovest della Cina. Il crollo si è verificato in un sito di estrazione di carbone a Liujiamao, nella contea di Shenmu.

Nell’incidente sono rimasti coinvolti 49 minatori, ma 38 di loro sono riusciti a fuggire e mettersi in salvo. Purtroppo gli altri 11 lavoratori non ce l’hanno fatta. A confermare la loro morte è la squadra di soccorso intervenuta sul posto, che ha estratto i corpi dalle macerie. Secondo le prime indagine compiute dalle autorità locali, l’incidente è stato causato dal crollo della parte lasciata vuota dopo la rimozione del carbone. Inoltre le forze dell’ordine hanno fatto sapere che le indagini sul caso sono ancora aperte.

Non è la prima volta che si verifica un caso simile. Gli incidenti nelle miniere, soprattutto in quelle di carbone sono molto frequenti. Lo scorso 18 dicembre, 13 persone sono morte a causa di un incendio scoppiato nel sito di estrazione di Liaoning. Mentre lo scorso 21 novembre un rogo è divampato nella miniera del Grupo MInero Longmay causando 21 morti.

 

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS