FIRENZE, IL REGALO DEL FORNAIO LORENZO AGLI OVER 65: “PANE SCONTATO PER UN MESE” L’uomo ha avuto l’idea di offrire per un mese tutti i prodotti di alimentari con uno sconto del 50% ai pensionati che si presenteranno nel suo negozio, a partire dal 1 gennaio

526

A volte le iniziative caritatevoli più belle nascono dalle intuizioni di semplici cittadini. È il caso di Lorenzo Vulashi, un giovane panettiere fiorentino di origini albanesi titolare del forno “Pane, amore e fantasia”. L’uomo ha avuto l’idea di offrire per un mese tutti i prodotti di alimentari con uno sconto del 50% ai pensionati che si presenteranno nel suo negozio, a partire dal 1 gennaio. Non solo pane, dunque, ma anche biscotti formaggi e salumi. Un contributo non certo simbolico, considerato che gli over 65 rappresentano il 60% della sua clientela. Si stima che per Lorenzo l’iniziativa porterà alla rinuncia di almeno 250 euro di incassi al giorno, che in capo a un mese significa un mancato guadagno di 7.500 euro.

“Dopo aver pensato alle neomamme e ai bambini – spiega il fornaio che in passato aveva già avvallato altre iniziative caritatevoli – adesso ho pensato che fosse giusto fare qualcosa per i pensionati, altra fascia debole della popolazione. Ci ho riflettuto un po’, poi anche questa volta mi sono lasciato portare dall’istinto: ci sono cose che se non le fai subito e ci pensi su troppo, poi finisci per non realizzarle”.

La scorsa primavera Lorenzo decise di regalare del pane gratis per sei mesi alle neomamme. Poi è toccato ai bambini delle scuole fiorentine, per i quali ha allestito una merenda “stellata” grazie al contributo dello chef Marco Stabile e della nutrizionista Valentina Guttadauro. Infine, pochi mesi fa, è riuscito a raccogliere fondi per rimborsare un’anziana cliente che era stata derubata della pensione da due ladri mentre faceva la spesa all’interno del suo negozio. Ora, prodotti scontati per pensionati. Gesti concreti che valgono più di molte, e spesso inutili, parole.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS