“PESCI PAGLIACCIO”, ECCO LA STAMPA PIU’ PICCOLA DEL MONDO Invisibile ad occhio nudo, ritrae le creature che abitano negli anemoni

684

Potrebbe sembrare un fotogramma del cartone animato “Alla Ricerca di Nemo”, ma in realtà è la stampa a colori più piccola al mondo: grande quanto un capello, ritrae tre pesci pagliaccio che nuotano intorno ad un anemone della barriera corallina, in fondo al mare. Grazie alle nanotecnologie, i colori sono estremamente vividi e brillanti, ma possono essere ammirati solo al microscopio. La loro stesura è stata realizzata grazie ad una tecnologia innovativa, ideata dai ricercatori del Politecnico federale di Zurigo (Eth), che con questa opera sono ufficialmente entrati nel Guinness dei primati.

Le dimensioni sono da record: con una lunghezza di 115 millesimi di millimetro, e un’altezza di 80, l’immagine copre una superficie pari a 0,0092 millimetri quadrati, quanto un singolo pixel di un display retina. Gli stessi pesci pagliaccio, che in natura raggiungono i 10 centimetri di lunghezza, sono stati miniaturizzati fino a 30 millesimi di millimetro. Ciò che rende i loro colori così brillanti è la tecnologia dei “punti quantici (Quantum-Dot, Qd), cioè dei nanocristalli composti da materiali semiconduttori che emettono luce di colori diversi a seconda delle loro dimensioni. I punti quantici possono offrire grande intensità all’immagine e, proprio per questo, hanno recentemente fatto il loro debutto negli schermi piatti di ultima generazione.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS