PARIGI, DUE MILITARI IN BORGHESE AGGREDITI DURANTE UNA MANIFESTAZIONE I francesi sono scesi in piazza per protestare contro lo stato di emergenza imposto dopo gli attacchi del 13 novembre

310
parigi

Due militari in borghese sono stati aggrediti da una ventina di persone vestite di nero e con il volto coperto da un cappuccio, a margine della manifestazione contro lo stato di emergenza imposto dopo gli attentati dello scorso 13 novembre a Parigi. Uno dei due militari è rimasto ferito ad un sopracciglio, mentre l’altro soldato è stato derubato del cellulare. GLi investigatori hanno aperto un’inchiesta per appurare se i due siano stati aggrediti di proposito o perché scambiati per due militanti di estrema destra.

L’aggressione si è verificata durante una manifestazione a Parigi, alla quale hanno preso parte migliaia di persone per protestare contro lo stato di emergenza imposto per contrastare il terrorismo in Francia, soprattutto dopo i tragici attentati dello scorso 13 novembre. I francesi contratri al prolugnamento di tale provvedimento e alla riforma della costituzione si sono radunati sotto lo slogan “Usciamo dallo stato di emergenza”. Il corteo si è snodato nella capitale francese tra piazza della Repubblica e Palais Royal. Allo stesso tempo manifestazioni e cortei analoghi si sono tenuti in decine di città francesi. Secondo la prefettura a Parigi erano 5.500 persone, molto diversi numeri degli organizzatori che parlano di 20.000 manifestanti.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS