SIRIA, TRIPLO ATTACCO KAMIKAZE A KAMESHLI: 17 MORTI E 30 FERITI Gli attentati sono stati rivendicati dall'Isis. In città c'è una grande comunità cristiana

383
kameshli

E’ di almeno 17 morti e 30 feriti il bilancio di un triplo attacco kamikaze contro tre ristoranti di Kameshli, città del Nord Est della Siria ad elevata densità cristiana. Gli attacchi sono stati rivendicati dall’organizzazione del Daesh. Almeno un’esplosione sarebbe stata provocata da un attentatore suicida, ha precisato da Beirut il direttore dell’ong Rami Abdel Rahman. Fonti locali hanno spiegato che uno dei ristoranti colpiti si troverebbe nel quartiere cristiano della città.

Il controllo della città di Kameshli, che conta circa 200.000 abitanti, è condiviso dalle autorità di Damasco e da quelle curde, che hanno decretato delle aree di “amministrazione autonoma”. Ma secondo l’Osservatorio, i tre ristoranti colpiti si troverebbero tutti nella parte della città gestita dalle forze governative siriane.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS