SMOG: 12 MILIONI DAL GOVERNO PER TRASPORTO PUBBLICO E MOBILITA’ CONDIVISA Vertice tra il ministro Galletti e i rappresentanti di regioni e Comuni. I riscaldamenti negli edifici pubblici saranno abbassati di due gradi

349
smog milano

Un fondo da 12 milioni per le iniziative dei Comuni sul trasporto pubblico locale e la mobilità condivisa. E’ una delle misure con cui il governo intende fronteggiare l’emergenza smog che, in questi giorni, ha messo in ginocchio le più importanti metropoli italiane. Il ministro Gianluca Galletti in conferenza stampa dopo l’incontro con Comuni e Regioni ha spiegato le misure adottate per l’emergenza che sono: riduzione di due gradi del riscaldamento negli edifici pubblici e privati; abbassamento dei limiti di velocità di 20 km orari nelle aree urbane; sostegno ai Comuni per i bus gratis; stop all’utilizzo della biomassa per uso civile.

Il ministro ha ribadito l’eccezionalità della situazione: “E’ l’anno più caldo della storia e gli effetti si sentono in Italia, In Europa e negli Stati Uniti. Sono i primi effetti dei cambiamenti climatici e li tocchiamo con mano, non sono limitati ad isolette sperdute”. Preannunciando il Protocollo con le misure per l’emergenza che sarà siglato con Regioni, Comuni e città metropolitane, Galletti ha spiegato: “E’ un protocollo sugli adempimenti che i Comuni devono mettere in campo, poi la titolarità degli interventi resta ai sindaci ma spero e auspico che i Comuni mettano in pratica queste misure”.

La strategia di medio periodo, ha sottolineato il ministro, prevede un piano strategico triennale sul territorio metropolitano che darà vita al “Comitato di coordinamento ambientale”, una task force tra i sindaci delle città metropolitane e i presidenti di Regione, presieduta dal ministero dell’Ambiente. Questa dovrà’ definire misure vincolanti sul controllo e la riduzione delle emissioni degli impianti di riscaldamento delle grandi utenze; passaggio ad un trasporto pubblico a basse emissioni, rinnovando il parco mezzi ; realizzazione di una rete elettrica efficiente; miglioramento delle infrastrutture del trasporto pubblico locale; incentivi al verde pubblico; studio di possibili incentivi alla rottamazione.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS