USA 2016, HILLARY CLINTON: “L’ISIS COMMETTE GENOCIDIO CONTRO CRISTIANI E ALTRE MINORANZE RELIGIOSE” Le osservazioni dell'ex segretario di Stato giungono nel momento in cui l'amministrazione Obama si trova ad affrontare sempre più richieste per affermare che lo Stato islamico sta commettendo un genocidio nei confronti dei cristiani

397

Dopo i parlamentari britannici, che avevano chiesto al premier David Cameron di fare pressione perché i crimini dell’Isis vengano riconosciuti come genocidio, anche Hillary Clinton accusa i militanti del sedicente Stato Islamico di aver messo deliberatamente in atto la distruzione di vite, con l’intento di “spazzare via l’esistenza di cristiani e altre minoranze religiose” in Medio Oriente.

“Ora sono sicura che abbiamo abbastanza prove, ciò che sta accadendo è un genocidio”, ha dichiarato la frontrunner dei democratici per le presidenziali 2016, durante un evento a Berlin, nel New Hampshire. La Clinton, durante il suo discorso, ha parlato delle violenze commesse dal Califfato nei confronti della minoranza yazida, soprattutto delle donne costrette a subire ogni tipo di violenze, tanto – in molti casi – da arrivare al suicidio.

Le osservazioni di Clinton giungono nel momento in cui l’amministrazione Obama si trova ad affrontare sempre più richieste per affermare che lo Stato islamico sta commettendo un genocidio nei confronti dei cristiani, una mossa che potrebbe aumentare le pressioni sul presidente per agire e proteggere le vittime del gruppo terroristico. Nel luglio scorso, Papa Francesco usò il termine “genocidio” per descrivere l’uccisione dei cristiani in Medio Oriente.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS