I MUSULMANI D’ITALIA RINGRAZIANO IL PONTEFICE PER LE PAROLE DI PACE Foad Aodi (presidente Co-mai): "Arabi e islamici rispettano le festività cristiane e condannano il terrorismo"

293
  • English
foad aodi

“Ringraziamo Papa Francesco per avere ricordato a tutti i popoli del mondo il valore del perdono, senza dimenticare la necessità della pace tra palestinesi ed israeliani i profughi e gli immigrati nella celebrazione della messa di Natale”. Lo ha detto Foad Aodi, Focal Point in Italia per l’integrazione per l’Agenzia Onu Unaoc e Presidente delle Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai), riferendosi all’ultimo Angelus (quello del 26 Dicembre) pronunciato dal Pontefice.

“Gli arabi e i musulmani rispettano i valori e le festività cristiane condannando con fermezza qualsiasi atto di terrorismo – ha affermato Aodi – Le Comunità del Mondo Arabo in Italia sono fiere di sentirsi parte di un’Europa nuova che trova la sua forza nel dialogo aperto tra le due Sponde, la cui storia più recente è segnata dal dolore profondo causato dalle migliaia di vite che si sono spente nel Mediterraneo e dalle vittime del terrorismo, in Europa e in Medio Oriente. Gli arabi e i musulmani non perdono la speranza e sostengono con i loro fratelli italiani questo messaggio di pace, perché il mondo arabo non vive nessun complesso d’inferiorità nei confronti dell’occidente”.

Secondo Aodi “l’integrazione dei musulmani non è fallita al contrario di chi, pur essendo di origine straniera, sostiene e dichiara il contrario. Le nostre Comunità non comprendono né apprezzano quelle dichiarazioni che acuiscono l’islamofobia in un momento così delicato a livello internazionale”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS