GUINEA: FINITA L’EPIDEMIA DI EBOLA. HA PROVOCATO 2.500 MORTI Il Paese africano è il secondo, dopo la Sierra Leone, a essere dichiarato libero dal virus. Manca solo la Liberia

443

La Guinea è il secondo Paese dopo la Sierra Leone a essere stato dichiarato libero dall’Ebola. A questo punto si attende il risultato dell’ultimo riscontro in Liberia, unico Stato in cui la fine dell’epidemia non è stata ancora certificata ufficialmente. I primi casi di Ebola nel 2013 sono stati sottovalutati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Un approccio superficiale che ha favorito la proliferazione del virus.

In Guinea ci sono stati oltre 3.800 casi su un totale di 28.660, secondo l’Oms. I decessi sono stati oltre 2.500. A dividersi tristemente il maggior numero di vittime sono stati le confinanti Guinea, Sierra Leone e Liberia. Un Paese è dichiarato dall’Oms “fuori pericolo” 42 giorni dopo il decesso o il ricovero dell’ultimo paziente e senza che in questo periodo si siano registrati nuovi casi di contagi la Liberia ha avuto il maggior numero di vittime, 4.080 e l’epidemia non è ancora stata completamente sradicata. Anzi. Era stata dichiarata fuori pericolo a maggio e a settembre ma era stato troppo presto: subito dopo si sono registrati nuovi casi. Se tutto andrà bene, sostiene l’Oms, a gennaio dovrebbe essere la volta buona”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS