LA MESSA A SAN PIETRO: “OGNI FAMIGLIA CRISTIANA SIA IL LUOGO DEL PERDONO” L’omelia del Pontefice nella celebrazione di oggi presso la Basilica Vaticana

429

“Nell’Anno della Misericordia, ogni famiglia cristiana possa diventare luogo privilegiato in cui si sperimenta la gioia del perdono. E’ all’interno della famiglia che ci si educa al perdono, perché si ha la certezza di essere capiti e sostenuti nonostante gli sbagli che si possono compiere”. È quanto affermato da Papa Francesco nella Messa celebrata presso la Basilica Vaticana nel giorno della Festa della Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe. Papa Bergoglio nella sua omelia ha ripercorso il viaggio a Gerusalemme della Santa Famiglia. “Il pellegrinaggio – ha spiegato – non finisce quando si è raggiunta la meta del santuario, ma quando si torna a casa e si riprende la vita di tutti i giorni”. Il perdono, ha aggiunto, “è l’essenza dell’amore che sa comprendere lo sbaglio e porvi rimedio. Poveri noi se Dio non ci perdonasse!”. Poi il forte appello a tutti i fedeli: “Non perdiamo la fiducia nella famiglia! E’ bello aprire sempre il cuore gli uni agli altri, senza nascondere nulla”.

Papa Francesco ha inoltre sottolineato il “grande ruolo formativo che la famiglia possiede” e l’importanza di compiere gesti semplici come benedire i propri figli all’inizio della giornata e alla sua conclusione o la preghiera prima dei pasti. “Come è importante per le nostre famiglie – ha continuato – camminare insieme e avere una stessa meta da raggiungere! Sappiamo che abbiamo un percorso comune da compiere; una strada dove incontriamo difficoltà ma anche momenti di gioia e di consolazione”. Infine il Pontefice ha chiarito che Gesù, tornando a casa, “si è stretto certamente” ai suoi genitori “per dimostrare tutto il suo affetto e la sua obbedienza”. “Fanno parte del pellegrinaggio della famiglia – ha concluso – anche questi momenti che con il Signore si trasformano in opportunità di crescita, un’occasione di chiedere perdono e di riceverlo, di dimostrare l’amore e l’obbedienza”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS