CAPODANNO ALL’UMBRIA JAZZ WINTER, CON LE STELLE DELLA MUSICA MONDIALE Tra i cento artisti che si esibiranno al festival invernale, anche stelle dell’empireo mondiale del Jazz, come Kurt Elling

442
umbria jazz winter

Si apre mercoledì 30 dicembre, per cinque giorni (fino al 3 gennaio), il prestigioso Umbria Jazz Winter, giunto alla 23ma edizione, nella splendida cornice di Orvieto.

Il direttore artistico, Carlo Pagnotta, come ha detto il presidente della Fondazione Umbria Jazz, Renzo Arbore, sceglie “un jazz d’ascolto, tutto da scoprire, e con nomi inediti”, come il pianista, compositore e arrangiatore americano Brad Mehldau, che è stato battezzato proprio nella splendida cittadina umbra, che ospita, fino al 6 gennaio, anche numerosi altri interessanti eventi, nell’ambito del programma “Natale a Orvieto”.

Tra i cento artisti che si esibiranno al festival invernale, anche stelle dell’empireo mondiale del Jazz, come Kurt Elling, definito da “Jazztimes” l’erede di Sinatra, di cui ricorre il centenario della nascita, il brasiliano Romero Labambo, la nuova star del Soul Jarrod Lawson, i Dirotta su Cuba.

Tra gli italiani, spiccano i nomi di Paolo Fresu, Danilo Rea, Fabrizio Bosso, i Dirty6, capitanati dal pianista Claudio Filippini. In programma anche il tradizionale gospel, “Light of Love Gospel”. Il nostro più famoso jazzista, Paolo Fresu, suonerà brani natalizi, da Bing Crosby a Judy Garland e Sinatra, con la passione che lo contraddistingue.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS