ALLARME SMOG IN INDIA, AUTO FERME PER 15 GIORNI A NEW DELHI Dal primo gennaio e per le succesive due settimane, i mezzi a motore circoleranno a targhe alterne

467

Dopo i due allrmi rossi di Pechino, anche l’India è alle prese con livelli di smog da record. L’alta concentrazione di inquinamento a New Delhi ha costretto le autorità indiane ad imporre per 15 giorni il blocco del traffico in città. A partire dal 1 gennaio e per le successive due settimane, i mezzi a motore circoleranno a targhe alterne, dalle 8 del mattino fino alle 20, dal lunedì al sabato.

Per le violazioni sono previste multe di 2mila rupie (30 dollari). Le nuove regole non si applicheranno alle auto guidate da donne, ai mezzi a due ruote, alle auto blu e ai servizi di emergenza. Saranno esentati anche i veicoli a gas. Per far fronte all’emergenza, le autorità hanno previsto un incremento del trasporto pubblico, con l’immissione in servizio di altri 6mila autobus.

La capitale indiana, con una popolazione stimata di 17 milioni di abitanti, lo scorso anno è risultata la città più inquinata del mondo secondo la classifica dell’Organizzazione mondiale della sanità. La concentrazione di particolato PM2.5 ha raggiunto ieri i 295 microgrammi per metro cubo, secondo il sistema di rilevazione ufficiale.

L’Oms individua i livelli di sicurezza in una concentrazione pari a 25 microgrammi per metro cubo nell’arco delle 24 ore. Nel 2014 Delhi ha avuto una media dei livelli di PM2.5 pari a 153 microgrammi per metro cubo. A Pechino, altra città afflitta da livelli altissimi di inquinamento, la media del 2014 è stata, secondo le rilevazioni ufficiali cinesi, di 93 microgrammi per metro cubo.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS