LEONARD COHEN, BJORK E JOVANOTTI, ECCO GLI ARTISTI MIGLIORI DEL 2015 Il Dizionario del Pop-Rock ha realizzato la classifica dei migliori album di quest'anno

333

Il 2015 si avvicina alla conclusione, ed è giunto il tempo dei bilanci. Il Dizionario del Pop-Rock ha quindi voluto eleggere i migliori album di quest’anno tramite una classifica nella quale compaiono anche artisti italiani. Gli autori, Enzo Gentile e Alberto Tonti, hanno voluto premiare, con ben 5 stelle, il ritorno di tre musicisti che si possono considerare dei mostri sacri del panorama internazionale: Leonard Cohen, Neil Young e Bjork. Ad attirare l’attenzione è stato proprio “Popular problems”, l’ultimo lavoro di Leonard Cohen, considerato da Gentile e Tonti “una perfetta esemplificazione di come vada trattata la fragile materia della musica popolare“.

L’album di Neil Young, “The Monsanto Years”, appare come un gran lavoro: l’artista, ormai 70enne, ha pubblicato uno tra i migliori dischi nella sua carriera. A fare breccia nel cuore dei due autori c’è anche l’artista islandese Bjork con il suo “Vulnicura: un album personale e drammatico che ripercorre la lenta rottura dell’artista con il regista Matthew Barney”. Per l’Italia, premiato con 4 stelle, l’ultimo lavoro di Jovanotti, Ora, composto da 30 canzoni nelle quali il cantante si dimostra “strabordante di idee per natura e sfugge ai limiti e ai confini“. Quattro stelle affidate anche a “Parole in circolo” di Marco Mengoni e all'”Astronave Max” di Pezzali, che secondo gli autori ha trovato maturità e innovazione, dimostrando di non voler vivere sull’epoca d’oro degli 883.

Sulla versione cartacea del Dizionario del Pop-Rock sono descritti oltre 2.300 artisti e circa 35.000 album a partire dagli anni ’50: un lavoro che ogni anno si rinnova con nuovi contenuti e analizza gli ultimi dischi pubblicati sul mercato. I generi presi in esame spaziano dal blues al country, dal folk al rap, dalla musica etnica a quella d’avanguardia, dalla techno alla musica leggera più convenzionale, senza tralasciare i maggiori artisti internazionali.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS