SPAGNA, I SOCIALISTI DICONO NO A RAJOY E CHIEDONO UN “GOVERNO DI CAMBIAMENTO” Il leader dei socialisti spagnoli, Pedro Sanchez ha ribadito che, pur volendo evitare nuove elezioni, non sosterrà un eventuale nuovo governo guidato dal premier uscente

352
rajoy

Dopo le sofferte elezioni di domenica scorsa, non c’è ancora pace per Mariano Rajoy che è alla ricerca di una coalizione per poter formare un governo stabile. Infatti allo scorso turno elettorale, nonostante il suo partito sia arrivato primo, non ha ottenuto la maggioranza assoluta che gli avrebbe permesso di governare la Spagna.

Il leader dei socialisti spagnoli, Pedro Sanchez ha ribadito che, pur volendo evitare nuove elezioni, non sosterrà un eventuale nuovo governo guidato dal premier uscente, il conservatore Mariano Rajoy. “Noi voteremo contro la continuazione di governo retto dal Partito popolare con a capo Mariano Rajoy – ha detto Sanchez – perché pensiamo che ci sia bisogno di un cambiamento, è questo che ci chiedono gli spagnoli: un cambiamento progressista nel segno del dialogo”.

Malgrado il Partito popolare di Rajoy si sia confermato primo partito in Spagna, con il 28,7% dei voti e 123 seggi, non ha più la maggioranza assoluta di cui disponeva alla camera bassa, quindi deve trovare alleati per formare un esecutivo. Una “grande coalizione” con il Psoe era considerata in Europa l’opzione migliore per evitare una fase di pericolosa instabilità politica in Spagna, ma Sanchez ha chiuso ogni porta alla possibilità di un nuovo governo Rajoy, senza però escludere apertamente un’eventuale alleanza per un governo di coalizione, ma senza la conferma del premier conservatore. Intanto, la formazione dei conservatori liberali spagnoli Ciudadanos, guidata da Albert Rivera, ha proposto al Partito popolare e al Partito socialista spagnolo di sedersi tutti attorno a un tavolo per “garantire che la Spagna abbia un governo” e discuta un programma di riforme.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS