PICCHIA IL CANE IN STRADA, GLI SPARANO SUL GINOCCHIO

433

Maltrattare un cucciolo, abbandonare un cane o gesti di gratuita crudeltà contro i gatti sono comportamenti che difficilmente un amante degli animali riesce a sopportare senza intervenire, ma in alcuni casi c’è chi passa davvero il limite, sia del buon senso che della legalità. Quello che è accaduto a Roma, potrebbe essere considerata come una scena di “ordinaria follia”. Un uomo, gioielliere di 47 anni, è stato arrestato per aver esploso un colpo di pistola contro un giovane di 19 anni, reo di aver preso a calci il suo cane. Il ragazzo si trovava a passeggio con il suo cucciolo quando si è fermato ad un incrocio e, sotto gli occhi stupefatti dei passanti, ha iniziato a prendere a calci l’animale.

Il gioielliere, fermo con la sua auto al semaforo, non potendo sopportare la scena, è sceso dalla vettura, ha estratto la sua Beretta – regolarmente detenuta – e ha sparato un colpo contro il ragazzo ferendolo al ginocchio. L’uomo ha poi aspettato le forze dell’ordine che lo hanno arrestato. La vittima dell’aggressione è stata trasportata d’urgenza in ospedale e sottoposta ad un intervento di chirurgia.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS