VIETNAM: IL PARTITO COMUNISTA IN CERCA DI UN NUOVO LEADER Alla plenaria di gennaio verrà scelto il successore del presidente Truong Tan Sang

476

Non c’è ancora una data precisa, ma indicativamente il Dodicesimo Congresso del Partito Comunista del Vietnam si riunirà tra il 21 e il 28 gennaio 2015. Una data che potrebbe segnare un punto di svolta nella politica interna del Paese del sud est asiatico, che si appresta scegliere una nuova leadership.

Al congresso, che si svolge ogni cinque anni e che in media vede la partecipazione di 1.400 delegati, verranno scelti il successore del presidente Truong Tan Sang, mentre – secondo gli osservatori – l’attuale primo ministro Nguyen Tan Dung, potrebbe diventare segretario del Partito comunista e quindi, di fatto, diverrebbe il numero uno del Paese e avrebbe la possibilità di far ascendere al Politburo e in altri posti chiave del partito, gli uomini a lui più vicini.

Questo appuntamento chiave viene in un momento cruciale per la repubblica popolare nata nel 1975. Hanoi si sta rapidamente riallineando verso Occidente come reazione alla rinnovata assertività della Cina, il gigante comunista asiatico col quale il Vietnam ha sempre avuto un rapporto conflittuale. Hanoi ha aderito al Partenariato trans-Pacifico (Tpp), l’area di libero scambio negoziata dagli Stati uniti che raggruppa 12 Paesi, per un 40 per cento del Pil mondiale, dal quale Pechino si è tenuta fuori.

Questa partecipazione richiede tuttavia che il Vietnam faccia una serie di modifiche normative ed economiche, in particolare per quanto riguarda il regime di protezione che mantiene per le sue aziende di stato e per quanto riguarda la repressione dei fenomeni corruttivi. Il paese ha comunque dato, nel 2015, importanti segni di vitalità economica. Uno dei temi principali sul tavolo del congresso sarà il dossier cinese. Le relazioni tra Hanoi e Pechino sono danneggiate dalla disputa territoriale nel Mar cinese meridionale.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS