CINA, GIGANTESCA FRANA SEPPELLISCE 22 EDIFICI: 41 DISPERSI Una zona di oltre 20.000 metri quadri è stata interamente sommersa dal fango

307

Sono almeno 41 i dispersi e 900 le persone che sono state evacuate in seguito a frana che ha sommerso 18 edifici in un’area industriale alla periferia di Shenzhen, nel sud della Cina. La notizia è stata diffusa dall’agenzia Xinhua che ha citato alcune fonti delle squadre dei soccorsi. Al momento sono 700 le persone che sono impegnate nelle operazioni di soccorso, in un’area di oltre 20 mila metri quadri che sono stati interamente ricoperti dal fango.

Un bilancio che potrebbe aggravarsi di ora in ora, anche a causa di un’esplosione che si è verificata in una zona vicina a quella interessata dalla frana. Infatti il gasdotto Ovest-Est della Cina, che va da una parte all’altra del Paese, è esploso nei pressi del sito della frana che ha travolto il parco industriale Liuxi a Shenzhen, nella provincia meridionale di Guangdong. Lo riferisce la televisione ufficiale Cctv.

Al momento le autorità – oltre ad essere impegnate nella ricerca dei dispersi – hanno avviato un’inchiesta per verificare quali cause abbiano portato all’imponente frana. Secondo alcuni media locali, si è potuta evitare una tragedia ben peggiore, in quanto molti abitanti erano stati evacuati prima del verificarsi dell’incidente.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS