CINA, INCENDIO IN UNA MINIERA DI LIAONING: 13 MORTI Altri 10 minatori sono rimasti feriti e sono stati ricoverati in ospedale

371

È di almeno 13 morti il bilancio di un incendio scoppiato in Cina in una miniera nella provincia nordorientale di Liaoning. Lo riferiscono le autorità locali. La miniera si trova precisamente nella città di Huludao. Le fiamme sono divampate nel pomeriggio e alle 21.07 erano stati riportati in superficie tutti i 23 minatori intrappolati ma, fanno sapere le autorità, 13 di loro sono morti e gli altri 10 sono stati ricoverati in ospedale. Dall’indagine iniziale risulta che l’incendio è cominciato da un saldatore a resistenza.

Anche lo scorso 21 novembre un rogo è divampato in uno sito di estrazione della società pubblica Grupo Minero Longmay Heilongjiang, causando 21 morti. Sono moltissimi gli incidenti, spesso mortali, che si verificano nelle miniere cinesi, in particolare quelle di carbone, la principale fonte di energia della seconda economia mondiale. Ciò nonostante le autorità nazionali sostengono che il numero di incidenti e il loro tasso di mortalità diminuisce di anno in anno. I dati ufficiali mostrano che si è passati da 7.000 decessi nel 2002, l’anno con il maggior numero di vittime, a 931 nel 2014. Alcune Ong, invece, sostengono che il dato non corrisponda a verità.

 

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS