STRAGE DI VIA D’AMELIO, TOTO’ RIINA DEPORRA’ IL 7 GENNAIO 2016 L'udienza fissata per domani, è stata rinviata a causa dei problemi di salute del boss

427

Il boss Totò Riina sarà ascoltato il prossimo 7 gennaio nel quarto processo per la strage di via D’Amelio a Palermo nel 1992 in cui venne ucciso il procuratore aggiunto a Palermo Paolo Borsellino. A deciderlo nell’udienza di stamattina la Corte d’Assise di Caltanissetta, dopo che i giudici hanno ricevuto una nota clinica in cui è indicato che il capomafia, detenuto nel carcere di Parma, è attualmente ricoverato nell’ospedale della città emiliana per problemi renali e cardiaci e il suo recupero è previsto non prima di dieci giorni.

Il processo, che vede imputati per l’attentato, costato la vita al magistrato e a cinque agenti della polizia di Stato, Salvo Madonia e Vittorio Tutino e per calunnia i falsi pentiti Vincenzo Scarantino, Francesco Andriotta e Calogero Pulci, è quindi stato rinviato a gennaio. La Corte aveva fissato per domani la deposizione del boss 85enne da ieri nuovamente in ospedale.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS