SORTEGGI CHAMPIONS, AGLI OTTAVI ROMA-REAL MADRID E JUVE-BAYERN Urna sfortunata per le due squadre italiane: i bianconeri incontrano Guardiola, per Garcia ci sono gli spagnoli di Benitez

423
In Champions League, arrivare primi o secondi fa differenza, e il sorteggio di Nyon l’ha confermato: agli ottavi del torneno europeo la Juve dovrà affrontare il Bayern, la Roma trova il Real Madrid. Juve-Bayern (andata martedì 23 febbraio, ritorno mercoledì 16 marzo) è la rivincita dei quarti di finale della Champions del 2013, quando nella panchina bianconera c’era Conte e il Bayern si avviava al Triplete con Heynckes (e i gol di Mandzukic). Ma è anche la rivincita tra Allegri e Guardiola, che si sfidarono ai quarti nel 2012 in Milan-Barcellona; in quell’occasione furono i bluagrana a vincere vinse 3-1 al Camp Nou eliminando i rossoneri. Il Bayern sta dominando la Bundesliga; nel suo girone ha vinto 5 partite, perdendo solo con l’Arsenal all’Emirates: in Champions si è messo in mostra anche Coman, che la Juve ha ceduto in estate ai bavaresi, che sarà l’ex di turno insieme a Vidal.
Va leggermente meglio alla Roma che affronterà il Real Madrid (andata mercoledì 17 febbraio, ritorno martedì 8 marzo). Entrambe le squadre, al momento, non sono al top, e a febbraio potrebbe essere completamente diverso, ma è chiaro che il Real resta nettamente favorito per qualità tecnica ed esperienza dei giocatori. In Champions Benitez non ha mai sbagliato quest’anno, battendo anche il Psg nella fase a gruppi al Bernabeu e pareggiando in Francia. La Roma, invece, si è qualificata vincendo appena una partita e con soli 6 punti. I precedenti dicono che la Roma di recente ha sempre fatto bella figura al Bernabeu: l’ultima volta che si sono affrontate agli ottavi vinsero i giallorossi per 2-1 entrambe le partite. Ma era il 2007-2008 e Totti aveva 8 anni di meno.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS