PEDOPORNOGRAFIA, MAXI-OPERAZIONE DELLE FORZE DELL’ORDINE: 60 ARRESTI TRA AMERICA LATINA, EUROPA E USA Il governo federale del Messico ha comunicato che le autorità hanno svolto ben 97 blitz

511
  • Español

Si chiama “Operazione senza frontiere” ed ha portato all’arresto di sessanta persone, accusate di pedopornografia. Il governo federale del Messico ha spiegato che nell’ambito dell’operazione le forze dell’ordine hanno eseguito ben 97 blitz, in alcuni Paesi dell’America Latina, negli Stati Uniti e in Europa. In particolare i Paesi sudamericani coinvolti sono Argentina, Brasile, Costarica, Guatemala, Messico, Paraguay, Uruguay e Venezuela e nel Vecchio Continente, la Spagna.

Inoltre, in una nota ufficiale emessa dal Governo del Messico, viene spiegato che grazie alle indagini e ai blitz sono state salvate dal giro di pedopornografia tre ragazzine: la più piccola di 9 anni, una di 14 e una di 15. Le tre giovani erano state riprese in dei video pornografici che poi erano stati diffusi in internet attraverso siti specifici, social network e, in alcuni casi, anche via mail.

Alla maxi operazione contro il mondo della pedopornografia ha partecipato anche l’Fbi – Federal bureau intelligence – e, oltre agli arresti, sono stati eseguiti numeros decreti di sequestro di dispositivi digitali come computer e smartphone.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS