SIRIA: 45 CIVILI UCCISI DAI RAID GOVERNATIVI, 10 ERANO BAMBINI Bombardamento nella provincia di Damasco, colpita una scuola. Missili anche a Harasta, Saqba e Arbin

328
douma

I raid aerei eseguiti nella provincia di Damasco da parte delle forze governative hanno causato la morte di almeno 45 civili, tra cui 10 bambini e il preside di una scuola. Lo riferisce l’Osservatorio siriano per i diritti umani. Da quanto si apprende aerei da guerra non identificati hanno colpito la città di Douma, a circa 15 chilometri a nordest della capitale, mentre alcuni missili sono stati sparati dall’esercito siriano verso la zona di Ghouta, sobborgo orientale di Damasco in mano ai ribelli.

Da alcuni mesi l’area di Damasco è sottoposta a pesanti bombardamenti. Sempre ieri  alcuni colpi di mortaio sparati verso Damasco hanno ucciso oggi quattro persone tra cui un bambino. Secondo quanto riferiscono i media siriani i colpi sono stati sparati da alcuni uomini armati trincerati a Goutha. I razzi del regime sono piovuti su Douma, Harasta, Saqba e Arbin nella regione orientale di Ghouta controllata dagli oppositori.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS