A ERICE UN PRESEPE DA RECORD: E’ REALIZZATO SULLA CAPOCCHIA DI UNO SPILLO La Natività più piccola del mondo è stata creata dall'artista trapanese Vito Romano. "Ho lavorato con lenti d'ingrandimento"

495
presepe

Il presepe più piccolo del mondo è realizzato sulla capocchia di uno spillo. L’opera, da guinnes dei primati, è stata realizzata dall’artista trapanese Vito Romano. Piccolo, sì ma completo con i personaggi principali della Natività: San Giuseppe, Maria, il Bambinello, l’Angelo ed un pastorello. A Erice, nell’ambito delle manifestazione di “Erice Natale”, l’opera d’arte in miniatura potrà essere visibile fino al 6 gennaio, all’interno del Museo A. Cordici.

“Il presepe – sottolinea Vito Romano – l’ho costruito nel 2007, qualche settimana fa sapendo di questa mostra, nel tentativo di sistemarlo e’ caduto a terra, da questo incidente ne è venuto fuori uno migliore, a cui ho aggiunto, l’Angelo, il pastorello e la corona con 12 stelle”. Tutti i personaggi sono lavorati su un unico filo di rame, quello più fine che esiste e peli di pennello finissimi “anche in questo caso – spiega l’artista – ho dovuto adattare delle speciali pinzette per poter lavorare su questi due materiali”.

“Ho lavorato con l’aiuto di più lenti di ingrandimento oltre agli occhiali da vicino. Ora il prossimo obiettivo – conclude Romano – sara’ quello di realizzarne uno visibile solamente con un microscopio, ci sto lavorando, sto sperimentando alcune tecniche per arrivare a realizzarlo”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS