FIFAGATE, IL TAS CONFERMA LA SOSPENSIONE DI 90 GIORNI PER PLATINI Il presidente della Uefa sarà sospeso dai suoi servizi fino al 5 gennaio 2016

445

La corte arbitrale dello sport di Losanna (Tas ) ha deciso di respingere il ricorso presentato da Michel Platini, confermando lo stop provvisorio di 90 giorni inflitto dal comitato etico della Fifa. Il Tas ha però ordinato alla Federazione di “non prolungare la sospensione provvisoria imposta”, al presidente della Uefa, che terminerà il 5 gennaio 2016. Platini ha presentato ricorso al Tas di Losanna contro la sospensione provvisoria decisa dal comitato etico nell’ambito dell’indagine incentrata sulla somma di 2 milioni di franchi svizzeri da lui ricevuti nel 2011, ma per lavori di consulenza svolti per la Fifa dal 1999 al 2002.

Michel Platini, “resta fiducioso nel merito della causa e nella forza del suo dossier”. A dirlo è l’avvocato del presidente dell’Uefa, Thibaud d’Ale’s, il quale ha sottolineato che il suo cliente è certo “che alla fine sarà riconosciuto innocente”.  Anche la Fifa non ha tardato a manifestare la propria soddisfazione per il verdetto del Tribunale Arbitrale dello Sport. “Con questa decisione, la Fifa sottolinea come il Tas abbia validato la procedura della commissione etica indipendente”, fa sapere in una nota la federazione internazionale. La sospensione priva Platini delle sue funzioni di presidente dell’Uefa e congela la sua candidatura alla massima carica della Fifa, le cui elezioni sono previste il 26 febbraio prossimo a Zurigo. La giustizia interna della Fifa ascolterà Platini venerdì 18 dicembre e poi prenderà una decisione prima di Natale.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS