BANCHE, RENZI: “URGENTE LA RIFORMA DEL SISTEMA DI CREDITO” Il premier all'accademia dei Lincei: "Il cambiamento del Paese non è un invenzione del governo". Frecciata all'Ue: "Quella dei padri era migliore"

282
renzi lima

“E’ urgente la riforma del sistema del credito”. Matteo Renzi lo ha detto durante il suo intervento all’Accademia dei Lincei di Roma dopo aver ricordato gli interventi operati dal governo in quasi due anni di attività: “La riforma elettorale, la riforma del Senato, il Jobs act, la riforma della pubblica amministrazione, della giustizia, l’abbassamento sistematico delle tasse e la riforma della scuola e del sistema del credito sempre più urgente come si è visto nelle ultime ore e nell’ultimo anno. Sono otto capitoli di un processo di cambiamento del paese che non è un’invenzione di questo governo ma una priorità della politica da venti anni. Ora è un processo in fase”.

Il premier, anche in questa occasione, non ha risparmiato qualche frecciata all’Ue. “L’Europa in quanto tale non è un insieme di algoritmi – ha spiegato – la risposta che i padri fondatori hanno dato e’ stata quella di un modello che fosse garanzia di pace al proprio interno e faro di civiltà al proprio esterno. Nella sala del Campidoglio dove e’ stato siglato l’atto di nascita quei 6 avevano ben chiaro il valore profetico di quella scelta ma l’Europa dei figli non è stata all’altezza dell’Europa dei padri. Oggi abbiamo bisogno di impreziosirne l’anima”. E ciò può essere fatto solo attraverso una riflessione “su ciò che l’Europa deve essere. Arte e cultura sono le basi di ciò che vogliamo essere. E lo diciamo dopo eventi eccezionali come i fatti di Parigi”.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS