NAPOLI, FIORENTINA E LAZIO ALLA CONQUISTA DELL’EUROPA LEAGUE Vittoria dei partenopei e dei viola, i biancocelesti (già qualificati) pareggiano

319

Dopo la qualificazione agli ottavi di Champions di Juventus e Roma, arriva anche quella di Napoli, Fiorentina e Lazio che approdano ai sedicesimi di Europa League. Vittoria per i viola e i partenopei, i biancocelesti (già qualificati) portano a casa un pareggio.

A Napoli succede di tutto sia in campo che fuori: agli ingressi del San Paolo avvengono scontri, arresti, cariche della Polizia, un pomeriggio di guerriglia urbana. Gli azzurri sono comunque riusciti a chiudere a punteggio pieno il girone (impresa mai riuscita ad un team italiano) grazie ai gol che, come al solito, sono arrivati copiosi (22 in 6 gare europee). Doppietta di Mertens dopo il gran gol di Chalobah, il 2-0 di Insigne e il tris di Callejon. La squadra di Sarri chiude un girone perfetto. Il Napoli, con la cinquina rifilata ai polacchi, ha battuto il record del Salisburgo (21 reti nel girone) dimostrando di avere un attacco di prim’ordine nonostante le numerose assenze.

Altra storia per la Lazio che vede sfuggire un primato in Europa (quinto successo di fila) , ma il pareggio di Saint-Etienne porta diverse indicazioni positive nel contesto della crisi di campionato (5 sconfitte nelle ultime 6 giornate) che tiene in bilico la panchina di Pioli in vista del posticipo di lunedì, dove all’Olimpico incontrerà la Sampdoria. In una gara senza risvolti per la classifica del girone (i biancocelesti erano già certi del primo posto), la svolta arriva nella ripresa con il gol di Matri. Poi il pareggio di Eysseric che guida l’assalto dei francesi sino alla porta. Ma i biancocelesti reggono e mantengono l’imbattibilità in Europa in vista dei sedicesimi.

Alla Fiorentina basta un punto contro il Belenenses per accedere ai sedicesimi di Europa League, competizione che la scorsa stagione vide i viola arrivare fino alla semifinale, poi persa contro i campioni del Siviglia. Sousa fa un logico turnover: Tomovic a destra, Verdù in mezzo e in attacco la coppia Rossi e Babacar. Domenica sera c’è la Juve e le risorse vanno gestite nel migliore dei modi.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.

NO COMMENTS